Breaking News

Coronavirus Roma. Parla Onorato: ‘Smart working? Sindaca inadatta’

LAVORO AGILE, ONORATO (LISTA MARCHINI): RAGGI FATTI ZERO

“Sul telelavoro tante promesse e tanti annunci della Raggi ma zero fatti” lo dichiara Alessandro Onorato capogruppo Lista civica Marchini.
“Anche nell’emergenza sanitaria la Sindaca di Roma si rivela inadatta al suo ruolo in quanto non è in grado di assicurare la salute dei suoi dipendenti. I quali sono costretti ad andare a lavoro o a utilizzare le ferie maturate.
Il Presidente del Consiglio Conte invita ad utilizzare il telelavoro e tutta la nazione si adopera in tal senso. Tranne la Raggi che assicura di aver adottato misure straordinarie affinché i dipendenti capitolini possano usufruire del lavoro agile, limitando così gli spostamenti ma la realtà è ben diversa.
Continuano a pervenire, infatti, dai lavoratori capitolini centinaia di segnalazioni riguardanti la forte resistenza da parte dell’amministrazione a concedere lo strumento dello smart working fatta eccezione per alcuni uffici vicini alla Sindaca che incredibilmente sono riusciti ad ottenere l’autorizzazione in tempi record.
Ancora una volta la macchina capitolina non è in grado di organizzarsi e garantire agli oltre ventimila lavoratori l’opportunità di prestare servizio da casa, per quei settori ove è possibile assicurare il livello del servizio senza la presenza fisica sul posto di lavoro.
Ho presentato, a tal proposito, un’interrogazione urgente alla Sindaca per conoscere quali misure sono state adottate fin ora, nonché i tempi e le modalità di attuazione del lavoro agile a tutela della sicurezza dei dipendenti, senza obbligarli a raggiungere il posto di lavoro.
Questo atteggiamento è inaccettabile, irresponsabile e lesivo per la salute dei lavoratori nonché di tutta la comunità in un momento così difficile e delicato per l’intero sistema Paese.

Lo scrive su Fb Alessandro Onorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *